Find better matches with our advanced
matching system

—% Match
—% Enemy

Karm86

28 Bologna, Italy Man

Man

I’m looking for

  • Women
  • Ages 20–41
  • Near me
  • For new friends, long-term dating, short-term dating

My Details

Last Online
Today – 11:36am
Orientation
Straight
Ethnicity
White
Height
5′ 9″ (1.75m)
Body Type
Average
Diet
Mostly anything
Smokes
Sometimes
Drinks
Socially
Drugs
Never
Religion
Catholicism
Sign
Cancer
Education
Graduated from university
Job
Science / Engineering
Income
Less than $20,000
Relationship Status
Single
Relationship Type
Offspring
Doesn’t have kids
Pets
Likes dogs
Speaks
English, Italian

Similar Users

My self-summary
Write a little about yourself. Just a paragraph will do.
Messinese, mi trovo a Bologna dal febbraio del 2012, per motivi lavorativi. Non ho ancora trovato un equilibrio ed un ambientamento completo.
What I’m doing with my life
Don’t overthink this one; tell us what you’re doing day-to-day.
Se vi capita di individuarmi, in qualche strada deserta, in qualche via affollata del centro, in qualche pub dai contenuti nebbiosi e confusionari, in qualche bar di alto degrado, in qualche locale in di massa ad alto sfondamento alcolico e chimico, in qualche corso a fondo perduto, osservatemi. Lasciate stare i giudizi, il come e perché non sia integrato fino in fondo nell'ambiente circostante o come, al contrario, sia riuscito a non inabissarmi e, seppur a stento, a galleggiare, boccheggiando. O di come mi pubblicizzo in improbabili social network che alla lunga, illudendoci di allargare il nostro campo di azione e sociale, ci restringono in una solitudine ancora più profonda. O di vantarmi, ubriaco, con gli ignoranti, o tentare di eguagliarmi, sfigato, ai dotti, ai casti e ai santi. Osservatemi, solamente.

Mugugno, rifletto, assorbo, annaspo in un misto di ricordi in cui un passato reinterpretato a modo mio, un presente senza acuti e un futuro a scarse prospettive immaginarie si mescolano; sembro un pugile all'angolo, sopravvivo perché sto in piedi, in preda a forze misteriose e motivazioni non fondate. E a volte, nei momenti più disperati, tra i ceffoni, colpi bassi, calci in culo immaginari e reali che ricevo e, ogni tanto, goffamente distribuisco, non nascondo che mi compiaccio di questo corpo che resta in piedi.

Per caso, su internet ho notato una delle fobie di cui soffro, che aiuta a descrivermi. E' una parola tedesca, che non ha una vera e propria traduzione in italiano:

- torschlusspanik: "gate-closing" panic: the fear of diminishing opportunities as you age;

oppure, forse migliore:

- torschlusspanik: paura che il tempo per agire e raggiungere determinati obiettivi stia per scadere.

Osservatemi quando vi parlo dei progetti che poi, di fronte ad altri, ritratto, o dei pochi piani che ho realizzato perché li ho confusi per sogni. Di eventuali sogni senza nome non ve ne parlerei invece mai. Mi piace dire che non ho sogni. Poi li ho di nascosto, come quelli che ci rinfacciano diete che non riescono, e poi la spiegazione si nasconde in armadi generosi e in tempi morti e tristi. Non mi giudicate perché non parlo da un paio di lustri. Parlo sono quando ne vale la pena, o quando ci andate sotto, da eroi.

Osservatemi quando parlo di amici e di amore, e non provate pietà. La maggior parte delle cose che dico le penso davvero, al di là della filosofia e ritardi mentali adolescenziali. Non giudicate il mio status, immerso tra persone morte, spente, bruciate, nascoste, o le ricerche a vuoto, le brutte figure e lo sciacallaggio.

Cosa faccio? Un susseguirsi di studi e di lavori. E' interessante far parte di un meccanismo di cui non ti senti mai dentro fino in fondo, in mancanza di alternative, e che superi anno dopo anno perché ne scopri i tarocchi. Meraviglioso e logorante accostare l'università e il lavoro: dalle burocrazie ottocentesche, dagli sfigati, dai chiusi, dai pallonari, dai talenti,dai furbacchioni non ne scoprirai la morte o l'oblio, unici destini apparentemente immaginabili, ma assisterai inerme all'inserimento di tutto ciò e alla loro evoluzione in un qualcosa di più vasto e grandioso. Vedrai i mercenari, i pazzi, i grassi, i maestri, gli inspiegabili, i cash, i calcolatori, i mentori e i devastati. Tutto insieme, in un meccanismo perfettamente ben rodato. La proporzione è simile a quella tra il comico e il grottesco. Non giudicatemi quando, a volte, mi trovate calzante in questo sistema. Semmai osservatemi quando la mia mente sbadiglia e quando sorrido.

I miei hobby? Non li so, la lettura quando ne ho il tempo, il pensare ai vicoli ciechi, la maggior parte del tempo. Il progettare cose che non realizzerò mai, sempre. Poi altre cose, che vivono mesi. Poi si spengono in un assordante silenzio e in una miriade di scuse e attenuanti.

Quasi dimenticavo, scrivo! Scrivo nel dì e nella notte, più spesso quasi mai. Molto più spesso immagino, programmo, progetto di scrivere qualcosa che poi non scrivo, che si perde in improbabili taccuini, o carte, diffuse tra polverose automobili e le peggiori case di Bologna, in cassetti degradati da centimetri di muffa. Tutto quello che raramente si concretizza prende piede in un blog (http://prototipodiunfallito.wordpress.com/), che mi permette di crescere e sperimentare. O quantomeno è quello che mi piace immaginare.
The first things people usually notice about me
I’m an empty essay… fill me out!
Una tranquillità e una cupezza di fondo, che i più attenti concepiscono come una personalità profonda, i più superficiali come noiosa. O forse il contrario, mi auguro di no.
Favorite books, movies, shows, music, and food
Help your potential matches find common interests.
Libri: Alta fedeltà (Hornby), Castelli di rabbia (Baricco), Seta (Baricco), La coscienza di Zeno (Svevo).

Film: Alta fedeltà, Amici miei, Arancia meccanica, C'era una volta in America, Cloud Atlas, Il Padrino, Le ali della libertà, Lo chiamavano trinità, Rambo, Rocky, Watchmen.

Musica: Baustelle, Il Teatro degli Orrori, Joy Division, Queen, Pink Floyd, The Irrepressibles.
The six things I could never do without
Think outside the box. Sometimes the little things can say a lot.
- una ventina di libri;
- un paio di sogni e una decina di progetti immaginari;
- la scrittura creativa;
- la lettura;
- gli amici veri.
On a typical Friday night I am
Netflix and takeout, or getting your party on — how do you let loose?
Posso essere a casa tristemente di fronte al pc come a ballare e far finta di divertirmi in qualche locale.
You should message me if
Offer a few tips to help matches win you over.
Se hai curiosità nel conoscermi, qualunque sia il fine.

Se hai tracce di Laura (Alta Fedeltà) o Alicia (A Beautiful Mind).

Oppure se sei l'alter ego femminile di Ian Curtis.